Eccoci pronti ad aprire il nuovo anno con un articolo dedicato alla detox con la Thuya.
Quanti di voi, noi per primi, avranno gozzovigliato, festeggiato ed esagerato durante queste feste?
Vi sentite giustamente appesantite e gonfie?
Non pensate che basti ricominciare con l’attività fisica in palestra per soppiantare una sana cura detox!
Bisogna anche pensare a depurare il nostro organismo dalle sostanze in eccesso accumulate.

“ Quanti di voi, noi per primi, avranno gozzovigliato, festeggiato ed esagerato durante queste feste?”
Team Hera

Pillole di bellezza: olio di thuya

La variazione della dieta quotidiana durante le festa, con alimenti ricchi di calorie e grassi ma soprattutto alimenti mal combinati fra loro, avrà contribuito ad un accumulo di adiposità localizzate.
Questo può aver contribuito ad un accumulo di tossine nel fegato, organo fondamentale per mantenere in equilibrio il nostro organismo. Se il nostro fegato lavora male, le tossine in eccesso rallentano il nostro metabolismo causando così un aumento di peso.
Inoltre un eccesso di sostanze di scarto ostacola il drenaggio dei liquidi favorendo ritenzione idrica e gonfiore localizzato.
Ecco perché detox sarà la parola da ricordarsi bene in questo periodo: rimuoviamo le tossine in eccesso!

Come aiutare il fegato a riprendere il suo normale funzionamento?

Possiamo depurare il fegato con un’alimentazione a base di verdure a foglie verdi e larghe, ricche di colina, vitamina A e C, come le coste o gli spinaci che possono tranquillamente essere cucinate al vapore per conservarne le proprietà nutritive.
Anche gli Omega3, presenti in grandi quantità nel pesce e nella frutta con guscio (noci, nocciole e mandorle) aiutano a ripulire e rinvigorire il fegato.
Non dimenticatevi di idratare costantemente l’organismo, con almeno 2 litri di acqua al giorno.

E per le adiposità localizzate?

Niente paura, per eliminare i vari pandori e panettoni accumulati nelle zone del giro-vita e dei fianchi possiamo sfruttare gli effetti benefici derivanti dalla Thuya ( Thuya Occidentalis ) presente nelle creme snellenti, favorendo il micro-circolo e combattendo l’infiammazione presente nei cuscinetti.
La thuya, anche chiamata cedro bianco, è una pianta della famiglia della cupressacee originaria dell’Alaska, Canada e Medio Oriente ma abbondantemente presente anche in Cina e Giappone.
Nell’antichità le proprietà della thuya erano già ben note, tanto che i latini chiamavano questa pianta arbor vitae per le sue proprietà anti infiammatorie.
Per il suo profumo intenso e gli aromi di legno, nell’antico Egitto gli estratti di thuya erano usati nell’imbalsamazione mentre nell’America del Nord, attraverso un decotto di rami e foglie, veniva usata per combattere la malaria le infiammazioni del cavo orale.
La thuya, all’interno delle creme snellenti, aiuta ad espellere l’acqua in eccesso intrappolata nelle cellule adipose, favorendo la lipolisi e riducendo così le adiposità localizzate.

Clicca qui per saperne di più sulla nostra crema alla Thuya